Nuovo appuntamento con il Festival Internazionale a Vicenza

ArteBlogEventi LocaliMusica

Federica Scalaby:

Per l’ormai consueto e immancabile appuntamento con  Il XXII Festival Concertistico Internazionale di Vicenza  vi segnaliamo

Domenica 27 ottobre,

chiesa di San Giuliano di Corso Padova a Vicenzaore 16:00

all’organo De Lorenzi restaurato due anni fa ci sarà Enrico Presti, formazione corale del concerto il coro Amici della Musica di Barbarano diretto da Antonio Zeffiro.

PROGRAMMA:

CORO

Felix Mendelssohn (1809 – 1847) Ave Maria a 8 voci

Tenore solo: Dino Castagna Andrew Carter (1939)

È l’ora che pia

  1. Guida (1883 – 1951) – Arm. e org: M. Ruggeri (1969) Dell’aurora tu sorgi più bella

ORGANO

Bernardo Storace (1616 – 1667) Passagagli (da Selva di varie compositioni d’intavolatura per cimbalo ed organo, Venezia, 1664)

Giovanni Battista Martini (1706 – 1784) Elevazione in sol minore

Niccolò Moretti (1763 – 1821) Sonata VIII ad uso sinfonia

Giovanni Morandi (1777 – 1856) Adagio con l’imitazione di Voce Umana

Giuseppe Verdi (1813 – 1901)
Offertorio (“Alla vita che t’arride”da Un ballo in maschera, adattato all’organo da Paolo Sperati (1821 – 1884)

Giovanni Quirici (1824 – 1896) Suonata per la Consumazione

CORO

Tradizionale – Arm. e org: M. Ruggeri (1969) Andrò a vederla un dì

  1. Castelli – Arm. e org: M. Ruggeri (1969) Nome dolcissimo

Pietro Mascagni (1863 – 1945)
Regina coeli – Inneggiamo al Signor (dalla Cavalleria rusticana)

Soprano solo: Ketty Zoia

 

Organo De Lorenzi del 1843. Restaurato dalla Ditta Luigi Patella nel 2017. Un manuale di 52 tasti (Do1 – Sol5 con 1a ottava corta) pedaliera di 18 tasti (Do1 – La2). Trasmissione meccanica. 19 registri.

 

CORO AMICI DELLA MUSICA DI BARBARANO • Dir. Antonio Zeffiro
Il Coro Polifonico “Amici della Musica”, dal 1988, svolge attività concertistica corale sul territorio regionale. Collabora con gruppi strumentali per l’allestimento di musica sacra del Settecento: in particolare, con l’orchestra Santo Stefano di Vicenza e con l’ensemble d’archi La Fraglia, ha eseguito il Gloria, il Magnificat, Judithatriumphas di Vivaldi, il Requiem KV 626 di Mozart, il Magnificat in re maggiore e la Passione secondo Giovanni di J.S. Bach, il Messiah di Handel, la Messa in sol maggiore di Schubert, il Requiem di Faurè, le Litanie Lauretanee  e il Te Deum e la Kronungsmesse di Mozart..Collabora con musicisti del Conservatorio di Vicenza in diverse produzioni tra cui: i Carmina Burana di Carl Orff, nella versione per due pianoforti e strumenti a percussione, lo spettacolo musicale e coreografico Notre Dame de Paris. Ha prodotto, insieme all’associazione Lirica Vicenza, l’opera Cavalleria rusticana di P. Mascagni, rappresentata con successo a Vicenza nell’estate 2009. In occasione del ventennale dalla fondazione ha organizzato uno scambio musicale con l’orchestra da camera “Da Ponte” di Berlino e ha eseguito in questa città il Messiah di Handel (replicato alcune volte anche in Italia). Recentemente è stato invitato in Svizzera dove, insieme al coro Pellizzari di Arzignano, ha eseguito un concerto dedicato alla grande musica italiana.Nel 2018 il coro ha festeggiato i 30 anni di attività con una serie di concerti dedicati alle sue produzioni più significative. 

PRESTI ENRICO • Organo 
Enrico Presti (1970), formatosi nella classe del Prof. Wladimir Matesic a Bologna, ha seguito corsi di perfezionamento sotto la guida di Marju Riisikamp, Olivier Latry, Peter Planyavsky e Hans-Ola Ericsson.
Ha tenuto concerti in Italia, Lussemburgo, Svizzera, Scandinavia, Paesi Baltici, Regno Unito, Francia, Austria, Russia, Repubblica Ceca, Romania, Danimarca, Germania e Bielorussia. È stato il primo organista italiano invitato al festival Summartónar (Isole Fær-Øer, con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura in Copenaghen) e primo organista italiano invitato al festival organistico in Pitsunda (Repubblica d’Abkhazia). Ha al suo attivo numerose collaborazioni artistiche ed organizzative nell’ambito della provincia bolognese e ferrarese tra cui: la direzione organizzativa (dal 1996 al 1999) dell’associazione Organi Antichi, un patrimonio da ascoltare di Bologna; la direzione artistica ed il coordinamento organizzativo della rassegna concertistica internazionale Musica Coelestis (Ferrara); la co-direzione artistica ed organizzativa (dal 2003 al 2005) della rassegna concertistica Al centro la musica (Bologna).

Laureatosi a pieni voti in Scienze dell’Informazione presso l’Università degli Studi di Bologna, è attualmente iscritto alla facoltà di Lettere e Filosofia presso il medesimo ateneo.

 

 

Scrivi un commento

CARICO...