Blues a Pordenone (a luglio)

BlogMusica

Fabio Ranghieroby:

Foto: Elisa Moro

Amanti del Blues, con l’estate arrivano i Festival e noi di Radio Noventa cercheremo di informarvi sulle città e sui protagonisti. Oggi è il turno di PORDENONE ed il suo Pordenone Blues Festival (appunto).
Il programma è quasi al completo, si parte il 15 luglio per concludere il 20. Ecco cosa vi aspetta (info e aggiornamenti qui):

  • 15 luglio – evento gratuito – The Stars from Commitments: alla, celebre band irlandese che ha segnato la storia della musica soul, il compito di aprire, con una data unica in Italia, la XVIII edizione della kermesse. La straordinaria band irlandese sarà in concerto lunedì 15 luglio in piazza XX Settembre.Il live, ad ingresso gratuito, sarà un’imperdibile occasione di rivivere i grandi successi della musica soul. Icona del “Dublin Soul”, The Stras From The Commitments è la protagonista del leggendario film cult anni ’90 “The Commitments” di Alan Parker, candidato a due premi Oscar e tratto dal romanzo del 1987 “I Commitments” di Roddy.Dopo l’ondata di successo in seguito all’uscita della pellicola, la band da oltre 25 anni continua a calcare i palchi dei più prestigiosi internazionali, dall’Europa agli Stati Uniti, proponendo i grandi classici che hanno segnato intere generazioni musicali, gli intramontabili successi come “Take Me To The River”, “In The Midnight Hour”, “Destination Anywher”, “Chains of fools”, solo per citarne alcuni.
  • 16 luglio – 35 euro + diritti – Steve Hackett: leggendario ex chitarrista dei Genesis, sarà protagonista assoluto, tra rivisitazioni e nuove canzoni, della serata di martedì 16 luglio al Parco San Valentino: eseguirà interamente “Selling England by the Pound”, alcuni brani tratti da “Spectral Mornings” – nell’anno del suo 40° anniversario, nonché gli intramontabili classici dei Genesis e le canzoni del nuovo album.«Sono entusiasta di presentare per intero quello che è il mio preferito tra tutti gli album dei Genesis, “Selling England by the Pound”», spiega Hackett. «Quando uscì, nel 1973, catturò subito l’attenzione di John Lennon. In quel momento ho sentito che stavo suonando la chitarra nella migliore band al mondo e che si stavano aprendo le porte per noi. Sono, inoltre, felice di poter suonare brani tratti da “Spectral Mornings”, che festeggia il suo 40°, di presentare qualche assaggio del nuovo album ed alcune tra le gemme dell’indimenticabile repertorio dei Genesis…sarà un concerto fantastico!». Sul palco Steve Hackett sarà accompagnato da musicisti d’eccezione: alle tastiere Roger King (Gary Moore, The Mute Gods); alla batteria, percussioni e voce Craig Blundell (Steven Wilson); al sax, flauto e percussioni Rob Townsend (Bill Bruford); al basso e chitarra Jonas Reingold (The Flower Kings); alla voce Nad Sylvan (Agents of Mercy).
  • 17 luglio – 35 euro + diritti – Kool & The Gang: iconici padrini del jazz-funk con oltre 50 anni di carriera e 70 milioni di dischi venduti nel mondo. I ritmi soul e funky della celebre band americana hanno segnato la storia e l’evoluzione della pop-dance, influenzando la musica di tre generazioni. Grazie a canzoni come “Celebration”, “Get Down on it”, “Jungle Boogie”, “Fresh Cherish”, “Summer Madness” e “Open Sesame”, ancora oggi gettonatissime nelle discoteche e nelle radio revival, si è aggiudicata due Grammy Awards, sette American Music Awards, 25 Top Ten R & B, nove Top Ten Pop e 31 dischi d’oro e di platino. Il gruppo prende il nome dal bassista Robert Bell, che, grazie alle sue impressionanti doti tecniche, veniva soprannominato dagli altri componenti della band “cool”, cioè “fico”. Pubblicato nel 1970, “Kool and the Gang” è anche il loro primo singolo: una miscela esplosiva di funky, rythm & blues e jazz. Imperdibile!
  • 18 luglio – 23 euro + diritti – Rival Sons/Eric Sardinas/Joanna Connor: Un terzetto niente male per la serata di giovedì 18 luglio! Al Parco San Valentino si esibiranno i RIVAL SONS, quartetto californiano di stanza a Long Beach dal sound grintoso, in grado di spaziare dal blues rock all’hard rock; il cantante, chitarrista e compositore americano ERIC SARDINAS, che offrirà al pubblico uno show intenso ed esplosivo, combinando heavy blues e rock (al suo fianco Chris Smith, al basso elettrico e contrabbasso, e Demi Lee Solorio alla batteria); e, direttamente da Chicago, l’eccezionale JOANNA CONNOR, pronta ad incendiare il palco del Festival con la sua chitarra slide!

Scrivi un commento

CARICO...