Continua la collaborazione con BreganzeComics al Noventa Comics

BlogEventi LocaliFumettiNoventa Comics

Fabio Ranghieroby:

Nel 1977,  da un’ iniziativa di Alberto Simioni  (1951 – 1990), nasce Breganze Comics,  un gruppo di disegnatori ed appassionati di fumetti.   Negli anni, numerose sono state le attività del gruppo: organizzazione di mostre, incontri con l’autore, rassegne di cinema d’animazione,  corsi nelle scuole, collaborazioni con testate periodiche locali e nazionali e promozione delle proprie pubblicazioni.

Dal 1992 al 1999 Breganze Comics  si associa all’Arci-Nova e, anche se, con l’arrivo degli anni 2000  l’attività delle manifestazioni viene ridotta, si continua a mantenere l’ esperienza e la conoscenza di lunga data,  fino al 2016, quando grazie all’arrivo di un cospicuo gruppo di giovani appassionati si è deciso di riprendere diverse altre iniziative  sul territorio.

Ecco l’elenco dei disegnatori di  di Breganze Comics presenti al Noventa Comics.

FRANCO CARRARA 

Classe 1963, a 12 anni conosce Alberto Simioni e muove i primi passi come colorista. Sin dal 1977 fa parte del gruppo Breganzecomics. Nel 1979 pubblica su La Voce dei Ragazzi la striscia umoristica “Frank & Kent – Los Angeles Police” con i disegni del fratello Antonio e realizza la strip “Lisa”. Per Simioni scrive “Gigitex: A.A.A. Sigaro cercasi” (1982), “Gigitex e Martin Enigma” (1983) e “Il cavaliere Mark” (1984). Tra il 1990 e 92, collabora con Il Giornale di Vicenza per la rubrica “Vietato ai maggiori”. Nel 1993 per il volume ©hina scrive “Eikon”. Nel 1994 per il volume in ungherese “Mi és Ti” (Noi e voi) realizza “Egy barátsági utazás” (Un viaggio d’amicizia) e scrive “A Hegy” (Picco melone). Nel 1995 scrive per il mensile Prezzemolo la storia “Un dolce giallo” alla quale seguiranno altre 11 storie. Collabora con il Gruppo Grafico Marosticense curando le personali d’autore di Giardino (2002), Gavioli (2003) Ziche (2008) E SIMIONI (2018). Nel 2006 sceneggia per i Quaderni Breganzesi (nr. 18) le storie “11 marzo 2006” e “L’orologio di Pietro”. Nel 2008, per i Quaderni Breganzesi (nr. 21), scrive la storia “Verena, giugno 1915”. Nel 2009 scrive “Le coperte dei Rossi” per il catalogo della manifestazione Schio Comics e realizza il doppio CD-ROM celebrativo “Quarant’anni di Umoristi a Marostica”. Nel 2013 e 2014 collabora con l’Oratorio Don Bosco di Breganze per “MusiChina – Incontri tra musica e fumetto” e “Tex e l’altro – Il valore dell’incontro”. Per l’occasione scrive “Gigitex e l’altro”. Il 26 giugno del 2016 si concretizza una sua idea e si inaugura a Breganze il “Parco Alberto Simioni”. Scrive per l’albo Graspaman. Dal 2017 collabora con la webtv “Puntualizziamo.it” per la serie di documentari “Matite vicentine”. Del 2018 cura l’edizione del libro “Il west di Gigitex” avviando così l’idea da anni inseguita di riproporre tutti i fumetti realizzati dall’amico Alberto Simioni scomparso nel 1990. Ora è il  coordinatore di Breganzecomics. 

ELEONORA BRESOLIN 

Nasce a Vicenza il 18 Marzo 1993.

Fin da giovanissima si innamora del fumetto e dell’arte: ogni suo momento libero viene dedicato al disegno, anche se sempre da autodidatta. Si laurea al corso di laurea triennale in “Tecnologie per la Conservazione e il Restauro” presso l’Università Ca’Foscari a Venezia, per poi proseguire con il corso di laurea magistrale in “Scienze Chimiche per la Conservazione e il Restauro”, tutt’ora in corso, presso la medesima università. Tramite questo percorso di studi si approccia al tanto amato mondo dell’arte da un punto di vista prettamente scientifico. Fa parte del gruppo Breganze Comics ed ha collaborato come colorista per alcuni fumetti pubblicati sul settimanale “La Voce dei Berici”.  Rientra tra i selezionati al “Concorso Nazionale del Fumetto della Città di Valdagno 2019” con l’opera “L’evocazione”. Partecipa inoltre come espositrice ad alcune fiere del fumetto del Veneto e della Lombardia, nelle quali espone le proprie tavole, caricature e bozzetti. 

LORENZO MALANDRIN 

Nasce il 22 dicembre 2000 a Padova. Frequenta il Liceo G.B.Ferrari a Este con indirizzo scientifico ed è sul giornalino online della scuola che viene pubblicato il suo primo fumetto, un breve lavoro di dodici pagine intitolato Il quadro. Ma i primi tentativi di fumetto risalgono tuttavia alla seconda media: si trattava di brevi strisce con protagonisti prima degli animali e poi delle uova parlanti (giusto per togliervi il dubbio che stessimo parlando di una persona con le rotelle a posto) disegnate sul diario di scuola. L’ultimo suo lavoro è il fumetto che tenete ora in mano, Agversya, ispirato dalla sua passione per il fantasy e da alcune partite a Dungeons & Dragons fatte con gli amici. Ha anche una pagina Facebook chiamata Malandro Productions su cui continua a postare strisce con cadenza irregolare. 

MARTINA (Becky) SCHENA 

Classe 1993, ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Venezia prima Nuove Tecnologie per l’Arte e poi Grafica d’Arte, laureandosi nel 2017. Appassionata del mondo dei fumetti e dell’arte in generale passa il suo tempo a disegnare, tra illustrazioni originali, fanart e brevi fumetti. Ama fare character design, costruire sempre nuovi personaggi e cercare di muoverli in qualche storia. Ha cominciato a frequentare da standista alcune fiere del fumetto (come Bassano Comix, San Donà Fumetto e Cittadella Comix) portando anche qualche fumetto autoprodotto. 

ENRICO ET TRENTIN 

Nel 1996 entra a far parte del collettivo BreganzeComics. Dal 2003 al 2006 dà vita a soggetti, sceneggiature e disegni di numerose storie per il mensile “Prezzemolo” (Gaghi Editrice). Il 10 maggio 2004 vara uno dei primi blog-strip italiani, “NestoRe”, dove battibecca per oltre mille strisce con il suo alter-ego a fumetti; in seguito queste gag metafumettistiche vengono raccolte su due antologie cartacee (“Circus: Annuario di Nuvolelettriche” e ”Shockdom Speciale Natale”, entrambe edite da Shockdom) e tre volumi monografici: “Battibecchi fra un Fumetto e il suo Disegnatore” (2006, Agorà Factory), “Chi ha Ucciso NestoRe?” (2009, Agorà Factory) e “NestoRe” (2016, Shockdom). Dal 2002 collabora con il complesso musicale Elio e le Storie Tese, per il quale realizza fra l’altro la newsletter ufficiale (“FaveLetter”, 2003), due puntate monografiche di “Blob” su RaiTre (2008), ma soprattutto scrive ed illustra “Storie Tese Illustrate – Vita Iorte e Piracoli di un Complessino Senza Pretese ma Tutto Simpatia”, biografia di oltre 1400 pagine suddivise in quattro tomi pubblicati con cadenza annuale da Shockdom fra il 2013 e il 2016. Dal dicembre 2017, infine, sulla pagina www.facebook.com/NicolaFurioMavrelli/ pubblica settimanalmente una tavola a fumetti legata al progetto “Mavrell”, dove racconta le strampalate vicissitudini dei super eroi tutti italiani a cui negli anni Sessanta la major nota come “Casa delle Idee” si ispirò per realizzare i personaggi dei cosiddetti “cinecomics” che oggi impazzano nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. 

MELISSA ZANELLA 

Dopo la maturità artistica, Melissa Zanella inizia a studiare i linguaggi del fumetto e dell’illustrazione come autodidatta; nei primi anni novanta partecipa ad alcune iniziative underground, pubblicando su “Snuff” e “Jam City” di Valdo Futura ed. . In seguito, collabora brevemente con la Phoenix Enterprise e, alla fine del decennio, inizia a lavorare per S.Bonelli editore. Per Bonelli disegna 6 episodi della serie LEGS WEAVER, un albo della mini GREYSTORM e un’intera AGENZIA ALFA, dedicata a E.Hopper (AA n°33).  Attualmente è in edicola con un storia di N. NEVER: “Storia di bambole” (NN n°340) ed è al lavoro su ZAGOR. Illustra carte da parati artistiche.

MICAELA NARDI 

La passione per il disegno l’ha sempre manifestata fin da piccola, i primi “Amori fumettistici” sono stati Candy Candy che l‘ha avvicinata allo stile manga di Chieko Hara influenzando i suoi  primi passi da autodidatta. Ha seguito la sua passione artistica frequentando il Liceo Artistico U. Boccioni di Valdagno. 

Il suo percorso lavorativo l‘ha portata a seguire una strada diversa dal fumetto e per un po’ di tempo questa sua passione è rimasta nel cassetto. Tre anni fa ha rispolverato china e pennino grazie ad un corso presso la Scuola di Fumetto Wonderland di Vicenza.  Durante il corso è nata la collaborazione per il primo volume di “Graspaman” il primo vero supereroe Veneto creato da Giuliano Piccininno. E‘ stata “adottata” da Breganzecomics e sono nate altre collaborazioni . Illustrazione per Mostra Mad Max Fury Draw 

Illustrazione She-Earl per la Mostra Earl Foureyes Tribute Parade, omaggio al detective mutante di Stefano Zattera. Illustrazioni per calendario Eurotrading. Illustrazione rivista Kosmetica ( Eurotrading ) . Realizzazione fumetto per settimanale “La voce dei Berici” 

MICHELA MIKA FUSATO 

Michela Mika Fusato è nata nel 1979 in provincia di Vicenza. Ha frequentato la scuola di tecnico dell’abbigliamento per poi frequentare un corso di fumetto. Ha collaborato con uno sceneggiatore veronese, Ruffo Manuel, nella realizzazione delle strisce lui & lei Island pubblicate nell’omonimo blog, raccolte in un secondo momento in un albo in autoproduzione. Nel 2013 ha iniziato la stesura definitiva di Alicia, suo attuale fumetto di cui cura la storia, i disegni e le copertine, Edito dalla casa editrice Milanese EF Edizioni per l’etichetta reika manga.

Scrivi un commento

CARICO...