Villeggendo: Tommaso Labate e i suoi “RASSEGNATI”

ArteBlogEventi LocaliLibri

Federica Scalaby:

Per questo nuovo appuntamento di Villeggendo sarà la cittadina di Lonigo, presso Villa “Pisani Bonetti” via Risaie, 1 ad ospitare Tommaso Labate con il libro “I rassegnati – l’irresistibile inerzia dei quarantenni”

Venerdì 14 giuno- ore 21:00 – evento gratuito.

Chi è nato tra il 1980 e il 2000 fa parte della generazione più istruita di sempre. Ma ha stipendi e opportunità peggiori dei genitori. La crisi demografica ha creato una categoria di giovani vecchi senza lavoro, senza soldi, senza figli, senza rancore. Sono i rassegnati. Se nell’ottobre scorso il Censis ha stabilito che uno dei sentimenti più diffusi tra gli italiani è il rancore covato indifferentemente contro il migrante che cerca fortuna tra i disperati, contro il vicino di casa, contro i pochi esemplari sopravvissuti della vecchia famiglia della pubblicità del Mulino Bianco. Esiste un’altra categoria che invece si ciba di rassegnazione. Una generazione fallita o sull’orlo del fallimento, fregata dai padri, che pure gli avevano consegnato l’illusione di un’infanzia felice. Tommaso Labate racconta in queste pagine chi sono, come vivono e cosa sognano questi giovani ancora per poco.

 

Tommaso Labate è un giornalista italiano, ha trentanove anni e viene da Marina di Gioiosa Ionica, Reggio Calabria. Ha iniziato la sua carriera a “Il Riformista” nel 2004. Dal 2012 scrive per il “Corriere della Sera”, occupandosi in particolare di politica interna, e conduce “Corriere Live” per il sito della testata. Cura una rubrica sul settimanale “Io Donna”. Su La7, con David Parenzo, ha condotto le trasmissioni In onda e Fuori Onda. Nel 2018 ha pubblicato con Rizzoli I rassegnati. L’irresistibile inerzia dei quarantenni.

Scrivi un commento

CARICO...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: