Villeggendo: Guido Marangoni e la sua “Anna che sorride alla pioggia”

ArteBlogEventi LocaliLibri

Federica Scalaby:

Guido Marangoni sarà ospite per Villegendo Mercoledì 5 Giugno, ore 21:00 a Noventa Vicentina nella splendida cornice di Villa Barbarigo,(residenza municipale di P.zza IV Novembre), evento gratuito.

 

ANNA CHE SORRIDE ALLA PIOGGIA

Un’ora dopo aver letto l’esito del test di gravidanza, avevo già montato un canestro in giardino. «È un maschio, me lo sento!». Perché dopo due meravigliose figlie femmine era giusto, se non pareggiare i conti, almeno bilanciare un po’ le parti. A Daniela l’ultima cosa che interessava era il sesso della creatura che portava in grembo. Bastava che fosse sana, diceva. Che poi è il pensiero di ogni genitore, solo che, quando la vita ti ha già messo alla prova, quel pensiero non lascia spazio a nessun altro. Poi ci fu il succo alla pera. Qualche sorso per svegliare a suon di zuccheri il piccoletto, in modo che si posizionasse a favore di ecografo. Fu quello il giorno in cui capii che mi dovevo preparare, perché qualcosa stava davvero per cambiare. Quando la dottoressa ci convocò e senza tanti preamboli ci disse: «Si tratta della trisomia 21», invece, capii un’altra cosa: che Daniela era già pronta. «È maschio o femmina?», chiese, lasciandomi a bocca aperta ancora una volta. Perché adesso sì, l’unica cosa che contava era sapere chi sarebbe arrivato nella nostra famiglia. Era Anna la buona notizia che stavamo aspettando.

“Dovevo raccontare la mia vulnerabilità, dovevo raccontare quella di Anna, dovevo far sapere a tutti come guardare con occhi diversi questa vulnerabilità ci avesse cambiato la vita”: questo ci dice Guido Marangoni nel suo “Anna che sorride alla pioggia”, uno dei sei romanzi vincitori del Premio Selezione Bancarella 2018.

GUIDO MARANGONI è nato e vive a Padova. Ingegnere informatico, è specializzato nello sviluppo di app, nella sicurezza informatica e tutela dei minori on-line, e su questi temi tiene conferenze e incontri con studenti, insegnanti e genitori. Nel 2015 è stato speaker ufficiale al TEDx con il suo talk La potenza della fragilità, e a maggio dello stesso anno ha aperto la pagina Facebook Buone notizie secondo Anna, in cui ha scelto di sorridere dei luoghi comuni sulla sindrome di Down, per suggerire un rapporto più positivo e costruttivo con la disabilità, mettendo sempre al primo posto la persona.

Scrivi un commento

CARICO...