In libreria senza scarpe

BlogLibri

Barbara Gnesinby:

Ci sono librerie specializzate in testi particolari, librerie generiche in cui si trova un pò di tutto e poi esistono delle librerie accoglienti come il salotto di casa, dove i bambini per raggiungere il loro magico mondo dei libri si levano addirittura le scarpe.  Questo luogo speciale si trova a Padova, dove Federica e Francesca Fornasini, da sempre curiose e alla ricerca di cose belle, hanno aperto la loro libreria per ragazzi Piccolo grande Bubo.

Prima dell’emergenza sanitaria avremmo voluto ospitarle nella nostra rubrica Tutto Molto Bello ma, nell’attesa è nata anche una nuova collaborazione: Federica e Francesca torneranno a breve con i loro consigli di lettura perchè chi trova un libro trova un tesoro. Di seguito la nostra intervista.

Raccontateci com’è nata la vostra passione per i libri per bambini, Che cosa vi ha spinto ad aprire la vostra libreria e spiegateci anche il nome, che origini ha.

Siamo da sempre curiose e alla ricerca di cose belle: il libro per bambini sembra racchiudere perfettamente questa nostra indole. Questo il motivo principale che ci ha spinto a creare un luogo che diventasse punto di incontro e divulgazione del nostro credo. “Piccolo grande Bubo” è un albo, scritto e illustrato da Beatrice Alemagna, edito da Topipittori, scoperto per puro caso, ma che ha saputo catturare il nostro cuore per il significato che trasmette: il desiderio e lo stupore della crescita.

Che tipo di libreria siete.

Piccolo grande Bubo è una libreria per bambini che a catalogo offre una accuratissima selezione di gioielli tratta dal mondo dell’illustrazione e della narrativa per l’infanzia, con lo scopo di allevare e nutrire giovani lettori, dalle primissime letture cartonate ai grandi classici della letteratura.

Quali sono i libri che vi identificano. Con quale criterio vengono scelti.

Piccolo grande Bubo, in effetti, è un albo illustrato, ed è esattamente ciò che ci identifica. Infatti, nostro intento principale è quello di educare i lettori ad apprezzare l’insieme di illustrazioni e testo. Siamo fermamente convinte che tale commistione sia strumento inesauribile di scoperta emozionale di se stessi e del mondo. Il nostro catalogo dà voce soprattutto ad editori indipendenti che, a nostro parere, riescono a cogliere e rendere comprensibile gli aspetti più vari delle emozioni umane. E, da persone incredibilmente empatiche quali siamo, abbiamo cercato di raccogliere con il retino della delicatezza, i testi più espressivi e vicini al nostro sentire. Ecco perché, oltre alle selezionate novità, il fiore all’occhiello del nostro catalogo restano i testi che hanno fatto la storia dell’editoria illustrata per l’infanzia di un tempo, ma che sono sempre attuali.

Il vostro rapporto con i libri e quello dei vostri clienti. Come si fa a sintonizzarsi con i bambini per poter suggerire i libri.

Essere libraie significa entrare in empatica sintonia con i sentimenti e le necessità di chi ci viene a trovare. Abbiamo notato che a varcare la soglia della libreria è per lo più una clientela che segue una particolare “selezione naturale” votata al culto della bellezza e dell’incanto. È necessario seguire l’istinto e affidarsi al senso più importante che è quello della sensibile gentilezza. Adulti, genitori, nonni e conoscenti, tendono a filtrare la realtà, ma con i bimbi è tutto più semplice perché basta assecondare la loro spontaneità. I bambini liberi di scegliere sono i bambini più consapevoli ed è bellissimo poter rispondere alle loro richieste, che variano per fasce d’età e in base agli input che ricevono dal contesto in cui vivono. La nostra libreria ospita un angolo arredato con tavolini, seggioline e anche una poltroncina a dimensione bambina, dedicato alla lettura espressa, pronta all’uso, da sfogliare al momento. È così che avviene l’innamoramento fulmineo.

Una o più caratteristiche che vi differenziano dalla grande libreria di catena.

Il servizio fondante della nostra libreria siamo noi, nel rapporto di ri-conoscenza che intercorre col singolo lettore! Due gemelle quattrocchi pronte ad accogliere le richieste, a trovare soluzioni, reperire libri a lungo desiderati. Piccolo grande Bubo vuole essere un salotto di casa accogliente per chiunque abbia voglia di regalarsi del tempo di serena spensieratezza.

Quali sono i vostri progetti per avvicinare la clientela.

La nostra accogliente apertura nei confronti della clientela ha permesso che si instaurasse un bellissimo rapporto di reciprocità. Uno dei progetti che ci ha dato maggiormente soddisfazione è quello delle letture animate, durante le quali i bimbi ed i genitori si sono dimostrati estremamente coinvolti ed entusiasti. Alcuni bambini, addirittura, prima di salire le scale di legno che conducono al soppalco dove inizia la magia, si levavano le scarpe. Altri, invece, pescando i libri dagli scaffali, avanzavano le loro proposte di lettura da condividere tutti insieme. Non mancano collaborazioni con le scuole e con le associazioni culturali.

In questo momento di clausura forzata, inoltre, cerchiamo di sfruttare nel migliore dei modi i nostri canali social, la pagina Facebook “Libreria Piccolo grande Bubo” e quella Instagram @libreriapiccolograndebubo, per divulgare la lettura di albi illustrati e tener compagnia a chi ci segue anche da lontano.

Dove siete situate.

Piccolo grande Bubo si trova in centro a Padova, in galleria Duomo, 10

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Scrivi un commento

CARICO...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: