La Pagella Caliente

BlogMusicaRecensioni

Fabio Ranghieroby:

Presenta: Fabiet

In the End – Cranberries. Album postumo per il gruppo che ha perso la cantante Dolores (O’Riordan). E’ un po’ strano – sempre – trovarsi ad ascoltare una voce scomparsa da pochissimo, in questo caso l’album era in produzione quindi Dolores ha realmente cantato i brani in un periodo molto delicato della sua vita. Il resto del gruppo non ha fatto altro che riascoltare le tracce che andavano da demo a prodotti quasi finiti, sistemarli per il pubblico e lanciare questo tributo che – come minimo – riesce nel primo obiettivo di creare una certa nostalgia. Risulta quindi difficile restare imparziali, ogni brano ci dice come potevano essere ancora i Cranberries ma non saranno mai, tanto particolare era l’intonazione di Dolores. Non ho amato particolarmente il gruppo ma devo dire che forse mi son perso un piccolo pezzo di storia (degli anni ’90). Un album pieno di belle canzoni, senza picchi particolari (se togliamo il brano d’apertura “All Over Now”), con le “solite” atmosfere che abbiamo imparato a conoscere che vanno da chitarre acustiche e brani addolciti ad “altro” sicuramente più vivace con chitarre distorte e arrangiamenti più pesanti. E’ facile rileggere i testi come fossero un epitaffio ma ricordo che son tutti brani scritti prima della morte, dal 2017 in poi.  Voto 7,5: nulla di nuovo, si tratta di un album da ascoltare per rendere un tributo alla cantante Dolores. Sicuramente un amoroso lavoro svolto con delicatezza da parte del resto del gruppo. Comunque emozionante anche se la per la loro produzione più importante bisogna guardare un po’ indietro.

Scrivi un commento

CARICO...