Le Pagelle del Fabiet

BlogMusicaRecensioni

Fabio Ranghieroby:

Molti sono i modi per fuggire di casa quando piove, quando non si sta bene, quando non ci sono idee e quando si è costretti.

Ve ne propongo 2.

Sonny Landreth – Blacktop Run. Un ottimo motivo per tornare al Blues grazie a questo splendido album di Sonny Landreth. Non troviamo solo blues, c’è anche un po’ di rock e di cantautorato americano (e qualche gradita aggiunta zydeco) a fare da legame l’ottimo virtuosismo di Sonny e del suo modo particolare di interpretare lo slide. Ogni brano fa storia a se, dico anzi scrivo quindi che non è proprio il caso di farsi spaventare dalla parola “blues”. anche se qualcuno fuggirà al primo brano non cantato (ebbene si esistono anche canzoni private della voce non posso farci nulla). Non esistono sostanziali punti a sfavore se non gli arrangiamenti mediamente “classici” per il genere e una mancanza di varietà nei suoni (il disco potrebbe essere benissimo stato suonato in presa diretta o quasi). Ma fa parte del gioco, la varietà nell’ascolto diventa ancora più preziosa. Voto 8,5: un album per tutti e che potrebbe farci viaggiare – con l’immaginazione – lungo le highways americane.


James Taylor – American Standards. C’è poco da scrivere quando mi trovo di fronte ad uno dei più grandi cantautori americani che – praticamente – non ha mai sbagliato nulla. Non sbaglia nemmeno questa stupenda uscita, dopo oltre 50 anni di carriera emozionano ancora la sua voce e la sua chitarra. Non solo, James Taylor da sempre è accerchiato da ottimi musicisti che riescono ad amplificarne le composizioni. In questo caso non si tratta di brani scritti da James ma di – come dice il titolo dell’album – classici americani.  Classici americani che sembrano usciti dalla sua penna, tanto vengono assorbiti dallo stile che tutti amiamo. Voto 8,5: c’è solo da augurarsi che James Taylor passi a trovarci qui in Italia prossimamente, e che la lista delle cose ancora da fare sia ancora lunga.

Scrivi un commento

CARICO...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: