Le Pagelle del Fabiet (Buon Natale Edition)

BlogMusicaRecensioni

Fabio Ranghieroby:

Tutti pronti per il Natale? Grazie alle mie pagelle la colonna sonora del vostro cenone (o del pranzone) sarà attualissima. Stop alle solite compilation, vi propongo l’ascolto di Album appena usciti, attuali, vivi. E non preoccupatevi, ce n’è per tutti i gusti. Se amate la tradizione ecco l’Album con i campanellini, con i classici reinterpretati, con le grandi orchestre stereo le renne e le strette. Volete distinguervi dal resto dell’umanità? C’è posto anche per voi con gli Album natalizi irriverenti diversi alternativi. Quest’anno sono 4 i top album (ma saranno veramente top?) selezionati per voi.

Accendete il caminetto, se non ce l’avete proiettatelo. Buona lettura e ascolto.

Idina Menzel – Christmas A season of Love. Se ancora non ne avete abbastanza di Frozen eccovi Idina, la voce di Elsa (nei lungometraggi e non solo), specializzata in musical e TV che si dimostra ottima interprete e cantante (e ci mancherebbe viste le sue specializzazioni). La presenza di swing orchestra, di ospiti di campanellini & C. fa di questo “Christmas a Season of Love” l’album perfetto per il vostro natale. La particolare vocina di Idina garantisce quel tocco di “novità” per affrontare il cenone senza tanti sensi di colpa artistici, ci sono poi alcuni brani “alternativi” fra l’altro ben fatti. Voto natalizio 10 – voto artistico 7.

 


Robbie Williams – The Christmas Present. Alla fine anche il caro Robbie cade nella rete dell’album natalizio. Spesso quando mancano le idee arriva il bisogno di batter cassa. Album e periodo perfetto per rimediare, se non sopportate la vocina di Idina e i vostri ospiti desiderano solo cantanti nazional popolari ecco a voi un’ottima seconda scelta. A dire la verità questo Album è il perfetto paracadute per tutte le vostre situazioni festive, al nome “Robbie Williams” nessuno potrà protestare. Veniamo alla breve recensione: prendete l’album precedentemente recensito e cambiate cantante. Ecco qui, in sostanza, il risultato. “The Christmas Present” il regalo che mai vorrei ricevere ha una versione Deluxe che arriva alle 2 ore, potete dire addio alla funzione di repeat del vostro aggeggio riproduttorio. Voto natalizio 10 – voto artistico 6.


Lea Michele – Christmas in the City. Anche la Rachel Berry di “Glee” non paga dei milioni di dischi venduti passa allo sfruttamento del “miglior periodo dell’anno”. Onestissima con i suoi 11 brani x 35 minuti di durata, pronta a mettere in difficoltà la vostra colonna sonora natalizia: a questo album dovete necessariamente affiancare altro. Classica interpretazione newyorkese, campanellini ovunque e tanto ottimismo. Se il vostro gruppone ama le serie TV farete una gran bella figura. Nulla da dire su arrangiamenti (copia incollati ovviamente da qualsiasi altra uscita discografica simile, da sempre) e sulla voce, si tratta comunque di una palese marchetta. Voto natalizio 7 – voto artistico 5.


Ne Yo – Another Kind of Christmas. Ecco la vostra unica e reale occasione per essere leggermente alternativi, dovete semplicemente fare un sacrificio e accettare il new Rhythm and Blues di Ne Yo, cantante e ballerino statunitense. Mettete a tacere subito le lamentele di suoceri e nonni facendo notare che la parola chiave “Christmas” è ben presente nei titoli e nei testi. Elettronica e atmosfere hip hop spesso ballabili contribuiranno a rendere “miglior Natale di quest’anno” pure il 2019. Anche in questo caso onestissima la proposta (il la definirei ladresca): 11 brani per la bellezza di 35 minuti, alla terza ripetizione potreste arrivare a odiare questo mio consiglio. Trucco: arrangiatevi, vado a mangiare il mio pandoro. Voto natalizio 9 – voto artistico 6,5.

Scrivi un commento

CARICO...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: