Per non dimenticarci

BlogLibri

Barbara Gnesinby:

Sentire il dovere di farlo ma non sapere come affrontare l’argomento.

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria per denunciare l’orrore della Shoah, la distruzione degli ebrei d’Europa, e commemorarne le sue vittime.

Abbiamo il dovere di guardare indietro e raccontare ai bambini, diffondere e trasmettere un sentimento, che è il seme del rispetto e della speranza, per non dimenticare quello che è accaduto. Fare memoria, che è memoria collettiva, significa interrogarsi, confrontarsi, riflettere su cosa sia giusto e cosa sia sbagliato, sviluppare la nostra umanità, fatta di empatia, coinvolgere per creare e nutrire un senso critico civico e civile.

Per “imparare e reimparare di continuo, sempre, per non dimenticarsi mai”.

Vi proponiamo tre spunti per affrontare una tematica tanto complessa e delicata ma che non può essere taciuta.

I libri trattati sono:

Fu Stella di Matteo Corradini, illustrato da Vittoria Facchini, Lapis, 2019.

La stella che non brilla. La Shoah narrata ai bambini di Guia Risari, illustrato da Gioia Marchegiani, Gribaudo, 2019.

– Il gelataio Tirelli di Tamar Meir, illustrato da Yael Albert, Gallucci, 2018.

La nostra rubrica “Chi trova un libro trova un tesoro” è curata da Federica e Francesca Fornasini titolari della libreria Piccolo Grande Bubo di Padova.

Musica di Alessandro Stevani.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scrivi un commento

CARICO...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: