Martedì, 28 Novembre 2017 12:24

Prima de “Di tabacco Sì vive”

Scritto da

Un grande successo per la prima dello spettacolo teatral-musicale “Di tabacco Sì vive”, andata in scena sabato sera, 25 novembre. Un racconto così emozionante e talmente vero che tutti noi eravamo così concentrati ad ascoltarlo da non renderci conto del silenzio assordante che c’era in sala, anche se, sabato sera, non c’erano poltrone vuote al  teatro Modernissimo.  Nessuno voleva perdere nemmeno una parola di quel monologo magistralmente interpretato da Marco Barbiero. 

Marco interpreta Giacomo, un giovane uomo, contrabbandiere per necessità e perché non sa fare altro che coltivare e contrabbandare il tabacco. Come  Giacomo,  anche suo nonno, suo padre e  sua madre coltivano e contrabbandavano il tabacco. In  un Italia del 1800,  dove i confini cambiano ad ogni padrone, dove anche le guardie sono “forestieri”  perché arrivano dal Sud, dove le donne sono tutte sante o strie, il tema è sicuramente  il contrabbando del tabacco ma molte sono state le riflessioni degli spettatori, eccone solo alcune:

"Mi è piaciuto tutto, del monologo visto sabato sera al Modernissimo.  Per prima cosa l'idea di Roberta Tonellotto, che ha tirato fuori dal sacco della memoria una condizione di vita marginale e dimenticata, quella dei contrabbandieri di montagna che cent'anni e passa fa si guadagnavano da vivere rischiando la vita "per una pipa di tabacco". Poi l'assetto drammaturgico del lavoro, che in un felice alternarsi di parole e musica ha reso lo spettacolo gradevole e scorrevole. Poi la voce limpida di Roberta e la classe dei suoi amici musicisti. Infine - ma per bravura, affetto e simpatia lo metto al primo posto - il piglio di Marco Barbiero, la sua grinta, il suo credere nel personaggio fino a diventare realmente Giacomo condividendone entusiasmi e frustrazioni, slanci e abbattimenti. Un'ottima prova di attore, all'interno di una messa in scena ben congegnata. Buona la prima, insomma e ottime prospettive per le prossime recite".  Lino Zonin . Scrittore e critico teatrale

Roberta sa fare tre cose egregiamente: la prima è cantare, la seconda è studiare con passione e dedizione la storia, e la terza cercare di trasmetterla con le sue parole ed energia. ….Il teatro è ascolto e chi fa veramente Teatro riesce ad “ascoltare” le parole di un testo scritto, questo per dire che sei riuscito a farlo.”  Roberto Maria Napoletano- Attore, scrittore teatrale e  Presidente di Teatro Safarà

Un monologo che ci ha fatti entrare nelle radici della nostra terra, nella semplicità dei nostri avi e la bellezza dei loro cuori.  Un vero spettacolo accompagnot da un orchestra fusa all’unisono. Tempi in cui le mani erano sporche, si iniziava e finiva di lavorare con le stelle e, anche chi non aveva nulla, divideva le briciole con chi aveva meno. Grazie di cuore ci rivedremo presto a teatro.” Filiberto Munaron - Amico

Ho avuto l’onore di partecipare al debutto e sono rimasta affascinata, dal monologo dei Giacommo sapientemente e brillantemente intrecciato a canzoni esplicative di ciò che lui narrava. Racconti di vita dura, dove si lottava per un futuro per migliore. Anni in cui le stelle sapevano ancora emozionare. Grazie a tutti coloro che hanno realizzato questo spettacolo, in particolare all’autrice Roberta e un immenso applauso all’interprete Marco e al gruppo di musicisti”  Martina Spido – Amica

“Serata magica  al Modernissimo. Superba interpretazione di Marco nei panni del contrabbandiere Giacomo e suggestivo il repertorio di canzoni popolari che la bravissima Roberta Tonellotto e la sua band hanno proposto al numerosissimo pubblico. Grazie Marco! Ieri sera la tua interpretazione ci ha convinti, coinvolti e affascinati come solo i grandi attori sanno fare! I miei complimenti e di tutta la Compagnia! – Franco Bellin – Attore e Presidente della compagnia “Amici del teatro – Dino Marchesin”

“ È stato bello condividere con te questo bellissimo momento e nel vederti così bravo c'era in me e penso in tutti noi della compagnia un sano orgoglio nel dire che con te nel palco c'era un pizzico di noi. Ancora complimenti sei un GRANDE. ..... un forte abbraccio”.  Evaristo Toninello – Attore compagnia “Amici del teatro – Dino Marchesin”

C’eravamo anche noi di Radio Noventa, grazie alla disponibilità di Fabio Ranghiero , Presidente della nostra associazione,  abbiamo trasmesso in diretta lo spettacolo che potete ascoltare cliccando sul link:

Ascolta "Di Tabacco si Vive - Diretta" su Spreaker.

Letto 143 volte