Villeggendo: appuntamento al Bar Toletti

ArteBlogEventi LocaliLibri

Fabio Ranghieroby:

Appuntamento questa sera 30 maggio a Rosà, in Villa Ca’ Dolfin Boldù (Via Giardino 14) Marino Bartoletti presenta “Bar Toletti 2“. Ingresso libero.

Prefazione di Vittorio Macioce.  “Ci sono luoghi immaginari che non hanno un indirizzo sicuro. Ci arrivi seguendo certi corridoi invisibili dove approdi per affinità, per stanchezza, perché non ce la fai più a seguire le solite rotte, magari per affetto. Il bar di Marino Bartoletti è uno di questi. Eppure non è poi così difficile arrivarci. È lì, davanti a tutti, un po’ come il binario 9 e 3/4 situato nella stazione di King’s Cross, quello che porta a Hogwarts, quello di Harry Potter. La magia dell’oste Bartoletti è portarti nel suo locale passando da Facebook, ma senza rinnegare la sua vita, senza svendersi, senza tagliarsi i baffi. I romagnoli sono testardi e non si fidano di chi rinnega la propria storia e si mette maschere da imbonitore. Quando mi fermo al Bar di Marino resto sospeso ad ascoltarlo e poi chiedo, mi intrigo, mi perdo, e come un bambino petulante ripeto: ‘Raccontamene altre’. Allora lui mette su una vecchia canzone e mi dice bastardo: ‘Non sono Guccini’. Ma le parole arrivano lo stesso…” Anche quest’anno Vittorio Macioce ha regalato la sua prefazione al “Bar Toletti”.

Rimarcando la “rigorosa originalità” di quello che vi viene raccontato. Se nel primo libro l’autore aveva affrontato “con pudore” la sua escursione nel mare sconosciuto di Facebook, stavolta padroneggia la materia quasi con sfacciataggine. A volte sbalordendo per la passione dei suoi racconti, a volte per l’ampiezza della conoscenza, ma a volte anche per la tenerezza con cui sa declinare persino gli argomenti apparentemente più aspri. Certamente mai abbassando lo sguardo.

Marino Bartoletti è uno dei più noti e apprezzati giornalisti sportivi italiani. Come giornalista sportivo ha seguito dieci campionati del mondo di calcio seguiti dal vivo, dieci Olimpiadi, centinaia di gran premi di auto e di moto, decine di Giri d’Italia; oltre a essere stato l’ideatore di “Quelli che il Calcio”. È forse il più apprezzato “storico” italiano di Sanremo. Nel 2017 ha scritto e messo in scena due spettacoli teatrali.

Scrivi un commento

CARICO...